lunedì 4 novembre 2013

motivAzione | Non parliamo di cibo, parlami di te

Durante il colloquio motivazionale non parleremo di cibo ma mi parlerai di te. Di quanto sia per te difficile seguire la dieta, degli attacchi di fame emotiva quando hai i nervi a fior di pelle, di tutto quello che può renderti difficile dimagrire o muoverti in direzione degli obiettivi che tu hai prefissato, in una parola cambiare.

Sappiamo tutti infatti che dobbiamo mangiare frutta e verdura, mangiare poco e muoverci di più, evitare di spiluccare tra un pasto e l’altro. Bla bla bla. Ma tu proprio non ci riesci, quello che fai è lontano da quello che dovresti fare … Ti sembra tutto così difficile … E finisci per frustrarti e rassegnarti a stare in un corpo che non è il tuo, che proprio non vorresti.

Allora che fare? Lasciar perdere? Il nocciolo della questione è aumentare la motivazione al cambiamento con il colloquio motivazionale.

Bada bene, non si tratta di psicoterapia. Il colloquio motivazionale non indaga il passato, non si occupa dei disturbi psichici, non si propone di modificare la personalità. Attraverso l’approccio motivazionale parleremo del problema e dei motivi per cui vuoi cambiare, aumenteremo la motivazione e decideremo il da farsi.

In particolare procederemo in 4 fasi:
  1. Engaging: una relazione è fatta di due persone. Anche la relazione terapeutica, o meglio d’aiuto. In questa prima fase è perciò necessario che io instauri una relazione di fiducia con te, spiegandoti il mio metodo e i nostri rispettivi ruoli. Solo se lo desideri procederemo
  2. Focusing: per poterti aiutare devo conoscere il quadro della situazione, quelli che tu consideri comportamenti problematici. Me li racconterai e io starò ad ascoltarti. Poi stabiliremo le priorità da affrontare, il piano di lavoro.
  3. Evoking: in questa fase analizzeremo i lati positivi e quelli negativi sia del cambiamento sia del mantenimento del tuo stato attuale. E aumenterò la motivazione al cambiamento.
  4. Planning: pianificheremo come procedere. Non come io voglio ma come tu ti senti di poter fare sulla base delle tue priorità, delle tue risorse e delle tue capacità.

Il mio ruolo è ascoltarti, consigliarti, indirizzarti verso il cambiamento e costruire una motivazione di ferro che si rinforzerà man mano che andremo avanti nella direzione del cambiamento fino al successo finale. Se vuoi posso aiutarti a cambiare.
Il colloquio motivazionale è un metodo centrato sul paziente nel quale io sono in regia e tu, come nel racconto di una fiaba, sei la voce narrante

Nessun commento:

Posta un commento