mercoledì 29 aprile 2015

motivAzione | Come motivarci a praticare attività fisica regolarmente

La pratica di un'attività fisica regolare è una componente fondamentale di un percorso di cambiamento e di miglioramento dei parametri metabolici.

Non vi sarà sfuggito, però, quanto sia difficile essere regolari nello svolgere attività fisica costantemente. Numerosi studi che hanno valutato l'aderenza dei pazienti alla dieta e all'attività fisica, hanno dedotto che tendenzialmente è più facile seguire la dieta che fare attività fisica. 

Avrete potuto constatare anche voi che, pur con alti e bassi, possiamo seguire una dieta per un periodo sufficientemente lungo da avere risultati ma che ci stufiamo di andare a camminare molto prima. E mentre riprendiamo la dieta con poco sforzo, la camminata giornaliera ci costa tanta fatica.

La ragione che mi spinge oggi a scrivere queste righe è, perciò, aiutarvi a costruire la motivazione all'attività fisica. Riflettete sulle seguenti domande.

1. Conoscete i benefici derivanti dalla pratica di una regolare attività fisica?

No? Praticando attività fisica regolarmente, abbiamo indubbi benefici sul quadro metabolico, sul sistema cardiovascolare, sulla massa muscolare e ossea e, qualora ce ne fosse bisogno, accelereremo la perdita di peso. Per approfondire, leggete qui i 7 buoni motivi per fare attività fisica.

2. Avete mai provato a fare attività fisica? Avete percepito miglioramenti? Se sì, quali?

3. Quanto vi sentite in grado di praticare attività fisica da 0 a 10? Spiegate a voi stessi perché vi siete dati questo punteggio, e non più o meno. 

4. Ci sono impedimenti a che pratichiate attività fisica regolarmente? Se sì, quali? Provate ad organizzarvi in modo da avere il minor numero di ostacoli e difficoltà. 

5. Qual è il tipo di attività fisica che più vi piace? Scegliete uno sport gradito per poterlo praticare in modo duraturo. Vi do delle idee. 

Se vi va di fare un'attività fisica intensa, potete scegliere tra jogging, corsa, ciclismo, aerobica, nuoto, tennis singolo, squash. Per fare in modo che risulti un'attività ad elevato dispendio energetico, praticatela per almeno 20 minuti 3 volte a settimana. 

Se preferite invece un'attività fisica moderata, orientatevi su una camminata a passo veloce (la passeggiata per il corso mentre si guardano le vetrine non vale!), giardinaggio, ciclismo a bassa velocità, ballo, tennis a due, un lavoro manuale (verniciare casa, tagliare la legna o riporla, ...). Un’attività è moderata se praticata per almeno 30 minuti 5 volte a settimana.

6. C'è qualcuno che vi accompagnerebbe o che vi esorterebbe alla pratica dell'attività fisica? Cercate compagnie e collaborazioni. 

Appena vi sentirete pronti a cominciare, decidete il giorno in cui inizierete, ora, eventuale compagno, gestione degli altri impegni. Una volta iniziata l'attività fisica, scrivete su un diario quanto tempo avete dedicato all'attività fisica e quale sport avete svolto, in modo da poterne valutare l'intensità.


Nessun commento:

Posta un commento