mercoledì 30 novembre 2016

Zucchero integrale di canna e zucchero grezzo di canna: quale scegliere?

Dopo il miele, lo zucchero integrale di canna è il miglior dolcificante in commercio. Fate attenzione a non prendere lo zucchero grezzo di canna. Sono due tipologie di zucchero diverse. Scopriamo insieme perché.

Molte volte mi hanno chiesto, mi sono chiesta quale sia il dolcificante migliore, quello più naturale, meno calorico, più ricco di micronutrienti. Il miglior dolcificante in assoluto è il miele ma ci sono preparazioni per cui non sempre è adatto. Come alternativa, possiamo adoperare lo zucchero di canna. Dobbiamo però distinguere tra lo zucchero integrale di canna e lo zucchero grezzo di canna. Vediamo quali sono le differenze e quale dei due sia qualitativamente superiore.

Cos'è lo zucchero di canna
Si chiama zucchero di canna quello ottenuto dalla canna da zucchero. Per produrre lo zucchero, la canna da zucchero viene tagliata alla base, privata delle foglie, sminuzzata e spremuta. Se ne ottiene il cosiddetto "sugo leggero" che viene purificato, filtrato e sottoposto ad evaporazione per eliminare l'acqua. A questo punto si ottiene lo zucchero integrale di canna
Continuando il procedimento con la raffinazione chimica, abbiamo lo zucchero grezzo di canna che ha un colore biancastro: per conferirgli un aspetto più naturale, le industrie alimentari aggiungono coloranti come melassa o caramello che gli conferiscono il caratteristico colore beige. Non fatevi ingannare dal colore, però: anche se parliamo di zucchero di canna, la composizione è molto simile al tradizionale zucchero bianco da cucina ottenuto dalla barbabietola da zucchero

Differenze nutrizionali tra zucchero bianco, zucchero grezzo di canna e zucchero integrale di canna
Lo zucchero bianco contiene una maggiore percentuale di saccarosio. Lo zucchero integrale di canna, contenendo meno saccarosio, apporta meno calorie: 356 kcal per 100 g per lo zucchero integrale di canna, 392 kcal per 100 g per lo zucchero grezzo di canna. Lo zucchero integrale di canna, inoltre, grazie ad un processo di estrazione più breve, fornisce vitamine e minerali che nelle altre due tipologie di zucchero vengono persi a causa della raffinazione. 

Attenzione alla quantità
Lo zucchero integrale di canna ha sì un più basso contenuto energetico ma ha un potere dolcificante inferiore rispetto allo zucchero bianco. Se quindi ne mettete tanto per avere un gusto più dolce, il potere energetico dell'alimento o della bevanda aumenterà. Occhio, perciò, come sempre alla quantità. Come regola generale, consiglio sempre di non superare i 3 cucchiaini da tè al giorno di zucchero. 

Dove trovare lo zucchero integrale di canna?
Possiamo trovare questo tipo di zucchero nei reparti specializzati dei grandi supermercati o nei negozi equo-solidali dove potete trovare anche le diverse varietà Muscovado, Golden Caster, Demerara.

giovedì 10 novembre 2016

Zuppa di ceci e castagne: ricetta

La stagione autunnale con le sue temperature fresche rende piacevole al nostro palato i piatti tiepidi e caldi. Se questi poi vengono preparati con prodotti di stagione e bilanciati dal punto di vista nutrizionale, a beneficiarne sarà non solo il palato ma anche la salute e la linea.

Spulciando il blog di una cara collega, mi è venuta voglia di preparare una zuppa di ceci e castagne. Le castagne, come ben saprete, sono un frutto tipico autunnale. Possiamo sfruttarle in questo piatto come sostitutivo della pasta in quanto ricche di carboidrati complessi e di fibre.

Allora munitevi di 50 g di ceci secchi, 5 castagne, 50 g di funghi porcini, 40 g di pane raffermo, brodo vegetale preparato con carota, sedano, cipolla e alloro, olio extravergine di oliva, sale.

Ho sbucciato le castagne e le ho fatte bollire in acqua non salata per 10 minuti. Poi ho preso il brodo, messo i funghi porcini tritati grossolanamente, aggiunto i ceci, precedentemente tenuti in ammollo nell'acqua, e ho fatto cuocere per 50 minuti. Poi ho aggiunto anche le castagne e fatto proseguire la cottura per altri 10 minuti. Ho fatto abbrustolire il pane tagliato a dadini in forno per 5 minuti. Ho impiattato la zuppa, messo sopra i crostini di pane e condito con 2 cucchiaini di olio. Buon appetito!